Split payment – Resi noti i codici tributo e le scadenze di versamento

La risoluzione 15/E dell’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sulle modalità di versamento dell’IVA dovuta dalle PA per lo split payment

L’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 15/E del 12 febbraio ha istituito i codici tributo che gli Enti Locali e le PA sono tenuti ad utilizzare per il versamento dell’IVA dovuta in attuazione della normativa sullo split payment.
In particolare, la Risoluzione stabilisce che il versamento dell’imposta sia effettuato entro il 16 di ciascun mese successivo a quello in cui l’imposta diviene esigibile e che debba avvenire:

  • con il modello F24 Enti Pubblici (cod. tributo 620E – IVA dovuta dalle PP.AA. – Scissione dei pagamenti – art. 17-ter del DPR n. 633/1972) per le PA che hanno un conto presso la Banca d’Italia;
  • con il modello F24 ordinario per gli Enti che hanno un conto presso una banca convenzionata con l’Agenzia delle Entrate o presso Poste Italiane (cod. tributo 6040 – IVA dovuta dalle PP.AA. – Scissione dei pagamenti – art. 17-ter del DPR n. 633/1972);
  • direttamente al capo 8, capitolo 1203, articolo 12 del Bilancio dello Stato per tutti gli altri Enti.

Per ulteriori approfondimenti si rinvia al testo della
Risoluzione 15/E dell’Agenzia delle Entrate

 


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.lucabisio.it/home/wp-includes/class-wp-comment-query.php on line 399

Lascia un commento